Natale 2019

Buongiorno a tutte

finalmente vi racconto dei lavoretti fatti per il Natale appena passato

il primo lavoro è stato questo centrotavola simpatico

Vi presento Alfry e Pino




Alla ricerca di "qualcosa di diverso", un'amica li ha scovati sulla pagina Facebook di una merceria,  esatttamente la Merceria Creativa
La titolare vende il kit, completo di tutto il necessario per la realizzazione,
Il lavoro non è stato neanche dei più difficili, una volta tagliato il panno, cucito e imbottito (ecco sì, l'imbottitura va proprio fatta meticolosamente), si assembla il tutto ed ecco qua un fantastico e simpatico centrotavola natalizio

Qui sono in compagnia di Tippilo



Un altro lavoretto, che in realtà giaceva in un angola già dall'anno scorso, è questa scatola portacioccolatini


Una semplice scatola di latta, rivestita a piacimento, su Pinterest c'è solo l'imbarazzo della scelta, bisogna solo trovare quello che piace (e dici niente)

Non è un lavoro perfetto, ci sono alcune pecche, soprattutto per il rivestimento della scatola, il cordino bianco/marrone che vedete, è stato un suggerimento del marito per "nascondere" gli errori fatti



 Il risultato poi non è neanche male
i cioccolatini "cremini" sono semplicissimi da fare,  la meringhetta ecco....è piccola  e i due pasticcini sono rapidissimi

Tutto scovato su Pinterest


Passiamo ora ad un lavoretto regalo


Due bustine, in pannolenci, portathermos o portadolci
 Sono state create per l'amica che viene al lavoro con il thermos, il classico thermos da 500 ml. di latta della Decathlon, mi è balenata l'idea di farle due bustine per portarlo più comodamente
La realizzazione è semplice: ho preso spunto dai cestini di jeans che avevo creato qualche anno fa, ho ritagliato il pannolenci e l'ho cucito a macchina (si riesce)
ho rifinito con il punto festone, e poi ho applicato le decorazioni con la colla a caldo
Di facile e rapida realizzazione, si possono utilizzare per riporre dei piccoli pensierini




Ultima creazione........ non ricordo cosa stavamo facendo/guardando io e Diana
so solo che avevamo visto delle calze della Befana con gli occhi
e io????ti pare che mi sto zitta???
noooooo
io me ne sono uscita con: Diana che ne dici se faccio le calze della Befana per tutti e tre???con gli occhi?la bocca?colorate?sorridenti?

Manco a dirlo, ha risposto si
Dopo Natale siamo andate al recupero del pannolenci colorato, recuperandolo fucsia per lei e verde brillantissimo per il papà

e poi, mi sono messa all'opera, recuperato il modello sempre da 
ogni tanto pubblica degli schemi free, liberamente scaricabili, 
ecco qui la calza
ho ritagliato, cucito con punto festone
e poi decorato: rifiniture, occhi (se notate quella di Diana e la mia hanno le ciglia luuuunghe) stelline e varie









 








Avvento 2019

Buongiorno a tutte  e buon anno

In questo post voglio raccontarvi dell'Avvento 2019
Come saprete da post precedenti, come d'abitudine, preparavo il calendario dell'avvento per Diana
Quest'anno(o meglio, l'anno scorso ormai), non avendo trovato la giusta idea per riempire le calzine
ne ho trovata un'altra che comporta dietro un bel lavoro di fantasia,
ma che mi ha dato veramente tanta soddisfazione

Ormai a fine novembre, con zero soluzioni e non poca apprensione perchè l'avvento era vicino, vagando in rete, tra Facebook, Instagram e varie, mi sono imbattuta in
Elf on the Self, ovvero, l'Elfo sulla mensola,
in rete trovate diversi link che vi spiegano la storia,
in breve: è una tradizione americana che sta arrivando anche in Italia, si tratta di simpatici Elfi, aiutanti di Babbo Natale, che entrano in casa attraverso una porticina, osservano il comportamento dei bambini (e dei genitori), di notte, quando tutti dormono, l'Elfo va da Babbo Natale a riferire come è andata la giornata, e poi torna....combinando qualche marachella che si scopre al risveglio
Ci sono/sarebbero alcune regole, ognuno poi decide come meglio interpretare e gestire il tutto; una regola è che l'Elfo non va toccato, come lo trovi la mattina così deve restare tutto il giorno,
noi, Diana, invece lo portava con sè, lo metteva a tavola con noi, guardavano la tv insieme.

Cosa serve??? 
Prima di tutto, il personaggio principale, l'Elfo.

Se siete brave creative, potete realizzarlo home made, altrimenti, come me, lo trovate qui.

La porticina(o porta degli Elfi), anche qui, su Amazon ne ho viste tantissime, ma il bello, secondo me, è crearsela un pò, su Facebook ho visto dei veri e propri vialetti con tanto di addobbi, la nostra è molto più semplice, realizzata incollando i bastoncini di legno (quelli del gelato) addobandola con del cotone.


Tutto è iniziato il 30 novembre quando, a casa nostra, è comparsa una porticina rossa, un barattolino di polvere magica (brillantini....che vi ritroverete in casa fino a ferragosto) e una lettera.
Sì, proprio una lettera scritta da Babbo Natale, dove spiega che siamo stati scelti per addestrare e ospitare un Elfo, in casa nostra, per il periodo dell'Avvento; viene recitata una piccola filastrocca, spruzzata la polvere magica e poi......................
siamo rimasti in attesa fino alla mattina successiva quando, alle 7 di domenica 1° dicembre, Diana è partita alla ricerca di Tippilo (il nome del nostro Elfo)
Inutile dirvi che il 30 novembre è passato con un incontenibile entusiasmo e curiosità di conoscere Tippilo, con continue domande: "ma arriva veramente?" "come sarà??"....insomma la magia del Natale era ben arrivata a casa nostra

Il primo giorno Tippilo si era nascosto nell'armadio in cucina vicino ai cereali e ai biscotti,



e da lì, fino al 24 dicembre, è stato un continuo dispetti, sorprese, regalini (piccoli addobbi per il presepe, un braccialettino elastico)










Già......ma Natale stava arrivando e, con esso, la tristezza perchè Tippilo sarebbe dovuto ripartire, sì perchè gli Elfi approffittano dell'arrivo di Babbo Natale per salire sulla slitta e tornare al Polo Nord, 
Quindi?????.......andando un pò contro quello che è previsto dai racconti, Diana ha scritto un biglietto a Babbo Natale per chidergli se Tippilo poteva passare a trovarci ogni tanto lungo l'anno

Secondo voi come è andata?
Babbo Natale ha scritto una letterina, dove raccontava molto sommariamente quello che Tippilo riferiva ogni sera, e che gli avrebbe permesso di fermarsi fino all'Epifania, per tornare al polo però doveva assolutamente prendere al volo la scopa della Befana.

Dal giorno di Natale Tippilo è stato meno dispettoso, lui comunque la sera tornava da Babbo Natale, raccontava la giornata, lavorava alla fabbrica di gatti di peluche, e si è riposato.



Già.......la sera del 5 gennaio eravamo tutti un pò tristi, dispiaciuti,
Diana gli ha scritto un biglietto, abbiamo fatto qualche foto in compagnia, e poi..............ha preso al volo la scopa della Befana ed è tornato dai suoi amici Elfi.



Che dire?
Prima esperienza con l'Elfo, e sì, per me, la magia del Natale quest'anno è stata proprio diversa dal solito,
ci siamo divertiti tanto io e marito a pensare, a preparare scherzi e dispetti,
ed era bello vedere Diana entusiasta e felice di questa cosa.

Vi consiglio di provarlo, adattandolo a voi, noi abbiamo scelto così, e direi che è andata molto bene.

Mi spiace solo di non averlo scoperto prima, ormai Diana compie 9 anni e si avvicina il momento in cui scoprirà chi è Babbo Natale, ma la magia del Natale continuerà.....in fondo.....ci credo io che di anni ne ho 45!

Consiglio:
cercate in rete! idee, suggerimenti,
molto utile, secondo me, è questo gruppo su Facebook,
La magia dell'Elfo (e non solo) 


 
 






Halloween

Tralascio il fattore assenza dal blog non so da quanto

Vi presento il mio ultimo lavoro fatto per la mia bambina per Halloween

A dirla tutta......non ho mai adorato Halloween più di tanto,
la reputo la classica americanata arrivata in Italia
Anche il marito la pensava alla stessa maniera,
ma lui puntava molto sul fattore religioso

Poi, l'anno scorso, un'amichetta ha chiesto se facevamo il giro,
così per divertirci e, la serata, si è conclusa con questo dialogo,
tra me e la Diana
"Mamma, è stato divertente?"
"Si"
"Abbiamo parlato di morti?"
"No"
"Ecco, questo è Halloween"

Quest'anno volevo farle qualcosa,
il "LA" è arrivato con la newsletter di Cucicucicoo
con il seguente post

Bene, con la spiegazione semplice e ben dettagliata, 
sono andata a recuperare un pezzo di stoffa,
specificando che mi serviva per fare il mantello da streghetta
e della fettuccia per chiudere la mantella stessa

In una sera (riesco a fare i lavori solo dopocena)
ho cucito la mantella, ma..........
era troppo nera, troppo semplice
Quindi prendi da Pinterest un disegno di fantasma 
e riportalo sul pannolenci, taglia e cuci
ho aggiunto, con dei ritagli di microfibra colorata,
delle "macchie da pozione" 
due bottoni giganti e 
la mantella era pronta



Già.......
e i dolcetti dove li mettiamo??
Vuoi non realizzare anche una borsettina
non tanto streghettosa ma zuccosa??

Pannolenci arancione e nero alla mano
Cucio il pannolenci arancio con la macchina da cucire,
seguendo questo video
con la fettuccia realizzo il manico della borsa, 
affrancandola con due bottoni arancioni

Da un lato applico, usando il pannolenci nero, una zucca sorridente

e dall'altro lato???
una ragnatela???
Sì, una ragnatela cucita a mano 
e un simpatico ponpon Ragno con due occhietti birichini








Borsa per i libri





L'ultimo post è di ottobre...........che vergogna.......

Da ottobre a oggi, ne ho fatti di lavoretti, soprattutto e quasi esclusivamente punto croce

Ho tentato qualcosa di feltroso a Natale, ma poca pochissima roba

Nel mentre........ho cominciato un corso di cucito
Sapevo già cucire, non benissimo, però l'orlo dei pantaloni riesco a farlo
Complici anche le compagne di cucito, è tornata la voglia di fare e creare
Ma di questo vi parlerò più avanti, più che altro per vedere cosa salta fuori

Intanto Diana (non la chiamerò più pupa....sta crescendo, a luglio compirà 8 anni)
si è appassionata alla lettura, complice Gesù Bambino che le ha fatto trovare sotto l'albero
ben 4 libri,  ha voluto tornare in biblioteca

Ma....cosa serve??? una borsa, bella capiente, per contenere tutti i libri
(qui ne fornivano una di tela colorata ma veramente piccolina, 30x30 cm.)
Ha scelto le stoffe (perchè una stoffa sola no, non mi piace)

e mi sono messa all'opera




ho realizzato anche una taschina interna per riporre la tessera della biblioteca
 l'ho cucita con la bordura e l'ho "incollata" alla stoffa con il salda strappi (precedentemente cucito sulla tasca)...per ora regge, devo solo cucire un piccolo automatico per evitare che la scheda si sfili dalla tasca

Sperando di riprendere a scrivere con un pochino più di regolarità
vi ringrazio di essere passate di qua



Cuscini veloci

Rieccomi qua

ho avuto un periodo pieno di bavaglie e set asilo
nomi, nomi, tanti nomi e tanti colori

nei momenti liberi, ho voluto realizzare due cuscini
molto veloci perchè......senza cerniera

Come sapete non è da tanto che cucio
ma le cerniere mi sono ancora un pochino (pochino tanto) antipatiche

Secondo voi, dove ho trovato l'idea giusta??

Ma su Pinterest!

Eccovi qui il link, basta solo guardare la figura, cucire, e il gioco è fatto

Dovevo realizzare due cuscini, uno per la sedia della cameretta e uno per lo Stokke che abbiamo in cucina

Prima di tutto, prendere le misure considerando 1 cm. in più per lato e circa 2 cm. per l'ingombro dell'imbottitura
Va ritagliato un rettangolo  che corrisponde ad entrambi i lati del cuscino, più circa 20 cm. nel senso della lunghezza, per creare l'effetto "tasca"


Una volta tagliata la stoffa cucite due bordure di circa 3 cm. 

A questo punto, il rettangolo va diviso in 3 parti:
la parte "principale" è la misura del cuscino, più le altre due parti che si sovrappongono

Cucire poi i due lati

A questo punto rovesciare la nostra federa (ricorda un pò le federe delle lenzuola) e inserire l'imbottitura






e il retro




finalmente un modo rapido (10 minuti in tutto) per realizzare dei cuscini e per chi, come me, ha un pò di antipatia verso le cerniere

 

C'è un buco nel pantalone!

Sono sparita, è vero
Travolta dagli eventi, dai lavoretti da fare (e quanti ne vorrei fare!)

Questo post potrebbe interessare molto le mamme, come me, che hanno figlie/figli che "disintegrano" i pantaloni

La primavera è quella stagione dove si cominciano ad usare i pantaloni/leggins più leggeri
ed è quella stagione dove, i buchi sulle ginocchia, dovut allo sfregamento dei figli, fioriscono

C'è proprio il periodo "mamma, si è bucato il pantalone"
e si ritorna a casa, col ginocchio in mostra, su questo pantalone liso

Però....pensando all'estate, ai giochi, ai campi estivi dove, i vestiti da battaglia sono i preferiti, perchè buttare questi pantaloni???

E' già qualche anno che dedico una giornata al taglio del pantalone
creando svariati short utilizzabili in queste situazioni

Insomma.....recuperiamo il recuperabile!

Partiamo dai pantaloni bucati, li taglio della lunghezza preferita e poi, armata di un fedele aiutante (che tante donne odiano) stiro l'orlo, così la cucitura risulta più facile


A questo proposito vi mostro il mio fedele alleato nelle attività di cucito,
nel mio angolo creativo non ho posto per l'asse da stiro e il ferro, mi sono procurata questo mini ferro a vapore, si scalda (pure troppo) in pochi secondi e fà il suo lavoro egregiamente


 E' della Prym, io l'avevo trovato in merceria, ma potete acquistarlo anche qui 
https://www.amazon.it/Prym-Mini-ferro-a-vapore/dp/B0074ONYLW/ref=sr_1_18?s=kitchen&ie=UTF8&qid=1532421247&sr=1-18&keywords=ferro+da+stiro+da+viaggio

Permette di stirare a vapore, e stira bene!

Come sapete, soprattutto se avete delle femminucce, i leggins sono leggermente elasticizzati, per eseguire un lavoro perfetto sarebbe necessaria la taglia/cuci, ma per me, che sono approdata da poco nel mondo della macchina da cucire, è una spesa che non voglio sostenere.
Fino all'anno scorso facevo due cuciture parallele, ma quest'anno ho scoperto l'ago doppio

Non viene un lavoro proprio perfettissimo, però è molto più rapido e veloce

Ed ecco quindi il risultato del mio pomeriggio di taglia e cuci

5 nuovi short da utilizzare....e da distruggere!

E voi, cosa ne fate dei pantaloni bucati???




 







Portaocchiali

Buongiorno a tutte

oggi vi voglio parlare dei portaocchiali
Io uso gli occhiali da sole, mi piacciono e non esco mai senza
Ovviamente, con gli occhiali, c'è il portaocchiali......
ecco, io per i portaocchiali, ho proprio una vera e propria antipatia
Sono grandi, ingombranti, mi danno veramente fastidio
Capisco che devono svolgere la loro funzione di conservare l'occhiale, ma non vi sembrano esagerati????
Sarà che, nella borsa, ho dentro un pò di tutto, però questo oggetto mi dà veramente fastidio

Ero quindi partita alla ricerca di un portachiavi meno ingombrante, ma che comunque svolgesse appieno la sua funzione
Secondo voi, chi mi ha aiutato????
Ovviamente Pinterest!!!!!

Da questo pin ho recuperato il cartamodello, 




 e l'ho adattato alla dimensione dei miei occhiali, io ho usato il feltro 3 mm.


considerate sempre un pò di margine, altrimententi non ci stanno

ho cucito, all'interno, un nastrino, che funge da "fermo" quando si inseriscono gli occhiali, per non farli scivolare all'esterno




il retro l'ho "rifinito" con due bottoncini


 di seguito ho cucito e rifinito con punto festone, all'interno ho inserito un pezzetto di velcro, incollandolo con la colla caldo, per chiuderlo
e poi ho decorato (non benissimo lo ammetto, su pinterest ne ho visti di fantastici)


Se incollate, le decorazioni vi consiglio di applicarle con gli occhiali all'interno, così prenderanno la giusta aderenza

Et voilà, il portaocchiali, comodo, pratico, non ingombrante è finalmente pronto

Nella mia mente bacata da creatrice (da 100 ore in un giorno) mi piacerebbe realizzarli in base al colore delle borse che ho......ci riuscirò mai????