Panun Valtellinese formato mignon

Non è Natale senza il panun

e, se fatto in casa, pure meglio!!!!!!

Allora il Panone Valtellinese, detto anche Panun
è un dolce tipico valtellinese, similissimo alla bisciola

la differenza sta negli ingredienti, il Panun è fatto con la farina di grano saraceno
e nella forma
la bisciola è tonda, una piccola tortina
invece il panun ha la classica forma di pagnotta

altra cosa, entrambi, abbondano di frutta secca
quindi vai di noci, fichi e uvetta

certo, detto così, voi pensate subito a una botta di calorie
e altro

ed è vero

c'è da dire che nella rete, troverete svariate ricette
ognuno la fa un pò come gli pare
c'è chi mette la grappa
c'è chi mette panetti di burro a kg (tanto che ti pare di tagliare un panetto di burro)
c'è chi fa l'impasto più a pane
e chi più a biscotto

insomma....il mondo è bello perchè vario no???

io ho cercato per un pò svariate ricette
finchè, un paio di anni fa, parlando con una ragazza
questa se ne esce dicendo "domenica ho fatto i panun per natale"
(perchè, una volta cotti, li avvolgete nella pellicola, si asciugano un pochino e si mantengono a lungo
se resistono ovviamente!)

nooooo!!!!!!!!

passami subito la ricetta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

e mi sono messa all'opera!!!!

il risultato era stato immediatamente apprezzato dai parenti
(le migliori cavie)
Mia suocera poi, ha un paio di amiche che li fanno,
una fa il panun burrosissimo, una invece fa un panun........che il mio non gli bacia neanche le mani
ma anche il mio ha fatto la sua bella figura!!!!

quindi.........partiamo con gli
Ingredienti:
600 gr. di farina
200 gr. di burro fuso
200 gr. di zucchero
1 bustina di lievito
2 uova
500 gr. di uvetta
500 gr. di fichi
300 gr. di noci

Per prima cosa, tagliare a pezzettini (io consiglio i pezzetti piccoli, più facili da impastare e da mangiare)i fichi e metterli a bagno con l'uvetta in acqua calda almeno un'oretta
scolare, strizzare e asciugare bene

Poi partire con l'impasto, mescolare tutti gli ingredienti, esclusa la frutta secca
quando avrete ottenuto un'impasto omogeno, armarsi di pazienza e di forza braccia, e aggiungere tutta la frutta secca

vi avverto.....si fatica, tenere insieme tutta la frutta con l'impasto non è per niente facile
io aggiungo un pò di farina per asciugarlo un pò

quando avrete finito
formare delle pagnotte e disporle su una teglia coperta di carta forno
a dirla tutta, andrebbero poi spennellata con un uovo sbattuto, ma io non lo faccio mai
diventano più biscottosi e a me piaccioni di più

eccoli a voi in versione mignon




ieri li ho fatti anche in versione classica
e li ho confezionati per regalarli

ma non ho fatto la foto...in serata provvedo!





Nessun commento:

Posta un commento