Considerazioni da mamma

Ultimamente, chiaccherando,
di persona o via whatsapp, facebook o altri mezzi
con altre mamme
ho fatto una serie di considerazioni e di pensieri

Le chiacchere vertono, prevalentemente, su quanto siano pesti
i figli e figlie
Più o meno l'età è la stessa
2 anni

All'inizio dell'anno un'amica via sms mi ha scritto
"dai 18 ai 30 mesi è la fase peggiore per i capricci"
e io.....ho letto il messaggio e mi sono detta "ma si sarà mica vero"

nooooooooooo
non era vero!

DI PIU'!!!!!!!!!!

Siamo passati alla fase "perchè devo vestirmi la mattina?"
ma soprattutto "perchè TU mamma, devi vestirmi la mattina?"

Ehmm.....forse perchè non si esce di casa col pigiama?
forse perchè siamo a gennaio e che so, anche solo una cavolo di giacca, te la devo mettere????
forse perchè, già che ti cambio il pannolino, ti vesto pure? un 2x1 insieme???

quindi io la mattina, ore 7.30, scattava il braccaggio ehm...la vestizione della pupa
e, non ho mai odiato l'inverno così tanto come quest'anno!
e il pannolino
e il body
e la calzamaglia
e la maglietta
e i pantaloni
e le felpa

fase 1 terminata con successo
(senza considerare le sudate, i caldi presi, i richiami fatti!)

no aspetta.......
manca la fase due
le scarpe
la giacca
e
se proprio proprio siamo fortunati la berretta

questa, solitamente, si svolgeva nel posto peggiore di casa:
davanti alla porta d'ingresso!!!!
in assoluto il posto più sporco di casa
che, dopo il suo passaggio sul pavimento,diventava il più pulito

qui si sprecavano le urla sue e nostre.......
insomma armiamoci di pazienza si
ma alle 8.00 del mattino quando devi metterla in macchina
portarla dai nonni e andare a lavorare
il tutto per le 8.30
diventa peggio che fare una 100 metri in 10 secondi!

questo periodo è durato un mesetto circa
poi è passato


questo non vuol dire che è diventato tutto facile e semplice
si è semplificato perchè l'inverno è passato e siamo finalmente giunti in estate
canotta pantaloncino e via

ho paura quando arriverà ottobre/novembre

Poi è arrivato (e prosegue con gran successo)
il momento NO
qualsiasi cosa tu le dica, le chieda
la prima risposta è NO

Diana vieni che cambiamo il pannolino NO
Diana vieni che ci vestiamo NO e poi usciamo NO
andiamo al parcoNO sullo scivolo rosso NO
andiamo a trovareNO

ecchepalle sto NO!

Dopo il mare è scattato il momento MIO
è tutto suo!
come sopra qualsiasi cosa tu abbia in mano
telefono-telecomando-soldi-pane-latte-birra-
gelato-panni sporchi-straccio del pavimento
MIO MIO MIO MIO MIO MIO MIO

che succede???
che si cerca di spiegarle che non è tutto suo!
e qui scatta la fase pianto
un pianto disperato manco la stessimo picchiando!



e da qui le mie considerazioni:
poco prima di partorire, incontravo ragazze (neo mamme e non)
e la frase più ricorrente
(dopo tutte le svariate domande su termine-crescita-grandezza pancia etc etc etc)
era
"Goditi questi momenti perchè poi non riuscirai a fare più niente!"

ho perso il conto di quante volte l'ho sentita
e io mi immaginavo la mia vita dopo
io con l'urgenza di un bisogno fisiologico naturale (plin plin)
che me la tenevo a gambe strette perchè LEI non mi avrebbe permesso di andare in bagno

o io, sudata sporca, con un desiderio di farmi una doccia
che vivo nella mia sporcizia perchè LEI (sempre lei)non mi lascia libera di lavarmi

insomma.......mi dicevo sempre (e ne parlavo con altre future mamme)
"ma no...non sarà così, non può essere così"

e, infatti, non è stato così!
sarò stata paracu ehm fortunata
ma la pupa era(notate bene come ho coniugato il verbo e ricordatevolo qualche riga più avanti) tranquilla
fino a circa 6 mesi in casa stava nella sdraietta e la spostavo certo
non la abbandonavo al suo destino
ma io sono riuscita a fare i miei bisogni, a farmi la doccia
a cucinare, leggere, stare al pc, dormire
il tutto con lei tranquilla nella sua sdraietta
quando era il momento di uscire la prendevo, cambiavo, vestivo
e via nel passeggino senza storie

poi già ha cominciato a stare seduta
ha cominciato a gattonare
a camminare

a PARLARE! (da qui i no e i mio)

fare pipì adesso????
entri in bagno........MAMMAAAAAA??????????

doccia...............MAMMAAAAAAAA????oh.....sapone....quacqua.......io io io io (trad. anche io voglio fare la doccia/il bagno e nel mentre si gira apre l'acqua del bidet, allaga il bagno e si lava mani e piedi intanto che tu le ripeti NO)

cucinare..........si.....con una cozza attaccatta a una gamba o, peggio ancora.........
lì accanto a te sullo sgabello a osservare (e pastrugnare quello che stai facendo)
con vani tentativi di emulazione

guardare la Tv........questa è abbastanza tranquilla (abbiamo due divani quindi io su uno e lei sull'altro)
finchè si guardano i SUOI programmi (grazie Cartonito di esistere!)
osi cambiare canale????
MAMMAAAAAAAAAAAAAAAA Titty???Bunny????Cloe????Pony????????

no ok scusa...torno subito sul canale 46 basta che non tiri giù la casa

uscire...........ecco l'uscire adesso è un'impresa!
adesso la devi chiamare manco fosse la Regina d'Inghilterra
devi cambiarla con lei che non vuole cambiare il pannolino
non vuole vestirsi
non vuole mettersi le scarpe
non vuole stare nel passeggino
e deve portarsi sempre dietro qualcosa che, finisce nella TUA borsa!

uscire.....vuole dire mettersi in moto almeno 30 minuti prima dell'appuntamento



ecco..............il "Goditi questi momenti perchè poi non riuscirai più a fare niente"
non è un'affermazione valida fino all'anno di età!

si riescono a gestire benino dai
dopo non è valida

è consuetudine!!!!!!!

che è pure peggio!

Nessun commento:

Posta un commento