Racconti di vacanza


Dai...raccontiamo un pò di questa vacanza

come ho scritto ieri

e' stata una vacanza (la prima di una luuunga serie)
diversa dalle altre

noi eravamo abituati al relax
ci piaceva svegliarci, spiaggia, libro
(tanti tanti libri)
giocare a carta
prendere la macchina anche più volte al giorno per muoversi
e andare da qualche parte

da quest'anno già il "prendere la macchia più volte"
ha subito un brusco calo

Partiamo dall'inizio
ovvero dal venerdì 14
quando eravamo in piena fase preparativi
tante cose, soprattutto quelle per la casa, erano già pronte
la valigia pupa era già pronta da inizio settimana
quindi bisognava solo mettere in borsa
mancavano le nostre cose
ma, all'ora di cena, era tutto pronto

messa a nanna la pupa
ovviamente vestita!
io e Lorenzo carichiamo la macchina
tutto pronto
sistemiamo le ultime cose
e, considerato che la sveglia era puntata per le 3.30
siamo andati a dormire

dormire???
e chi ci è riuscito??
Lorenzo si è girato e rigirato più volte
tanto che, stavo seriamente pensando di proporgli di partire prima,
ma...erano le 2....con zero ore di sonno
no, cerchiamo di chiudere gli occhi un attimo

e ti pare che, quando finalmente chiudi gli occhi
suona la sveglia!

mi alzo, mi lavo e mi vesto
nel mentre si alza Lorenzo, si beve un caffè
io rifaccio il letto
pulisco rapidissimamente il bagno intanto che Lorenzo
smonta la spondina del letto
carichiamo le ultime cose
(zaino da viaggio con libri-colori-cambio pupa-qualche cosa da mangiare e l'acqua)
e poi mettiamo la pupa in macchina
mezza assonnata, con la testa ciondolante

e, alle 4.20, si parte!

cosa ci aspetta fino a Milano?
il deserto!
nessuno!
non abbiamo incontrato nessuno!!!!
solo dopo Lecco,
intravediamo qualche macchina

esultiamo quando raggiumgiamo Melegnano alle 6.00!!!!

mai successa una cosa simile ma, grazie al poco traffico,
grazie alla galleria di Monza che taglia una serie di semafori lunghi
ci siamo risciti!!!

yeaahhhh felici continuiamo il nostro viaggio
col sorgere del sole che bacia la pupa dormiente nel seggiolino

fino alla sosta colazione
ci fermiamo nei pressi di Parma
lo so.......non ci si ferma nelle ore di punta
ma avevamo fame!

quindi, nel caos di un autogrill alle 7.30
ci facciamo, tutti e tre, cappuccio e brioche
io e Lorenzo ci alterniamo per una sosta bagno
e poi via

via???
no!
anche la pupa necessita di un pit stop!

però...considerato quanto siano "igienici" i servizi dell'autogrill
opto per il cambio in macchina

sulla cappelliera!!!




non sapete quanto è comodo!!!!
lei spaziava felice
io non mi dovevo chinare
e non c'era certo il rischio che cadesse....con tutto la roba ammassata sotto!!!!!!

per chi è stationwagon munita lo consiglio!!!!

quindi....alle 8.00 ripartiamo

e qui








la tragedia!!!!!!!!!!!!!!

Parma-Rimini Nord

4 ore!!!!!!!


mai successa una roba simile!
mai
mai

sempre con sti cacchio di messaggi della cara società autostrade "code a tratti"

alla faccia dei tratti!!!!!!

poi si ripartiva e ci si fermava


lo sclero ci ha raggiunto
Lorenzo era sconsolato
ma la Pupa era irascibile
(che ne dicano.....secondo me i seggiolini auto tanto comodi non sono)
io ero andata a sedermi dietro con lei
(una  "comodità" che vi lascio immaginare......avevo le ginocchia in gola!
maledetto posto auto al centro!)
e le ho tentate tutte
dal giocare con i 7 nani
allo svuotare il  portafoglio
a colorare con le matite
(abbiamo un fantastico seggiolino rosso con dei geroglifici blu)



finalmente.....alle 13.00, dopo esserci fermati per pranzo
non per fame, ma per sgranchimento gambe obbligatorio

si riparte, senza più soste, senza più code, senza più sbuffi
e arriviamo a destinazione!!!!


quindi il fatto di "prendere la macchina di frequente"
nei giorni successivi non è stato possibile
la Pupa, come vedeva la macchina, diceva subito
"no no no"
e metterla nel seggiolino i giorni successivi
era un'impresa

insomma...anche lei ha risentito parecchio del viaggio


a proposito del viaggio vi riporto una chicca
Autogrill, ore 7.30, momento colazione
caos totale lo sappiamo
noi eravamo appoggiati a un bancone,
con la pupa intenta a mangiare la sua brioche seduta sopra

ci si affianca una famiglia di tre persone,
il marito continua a brontolare, che non era il caso di fermarsi
con tutto il caos che c'è
non si riesce a bere un caffè in pace
come si fa a fare colazione così
che necessità c'era

finchè lei....esasperata (mi stavo esasperando io per lei)
gli risponde "scusa tanto se avevo un bisogno fisiologico urgente"


grande!!!!!!
volevo farle un applauso!!!


già....perchè, i cari ometti, non hanno problemi
dove gli fugge, si fermano e la fanno

noi siamo già un pochino più complicate
a parte che, come dicevo sopra, visto la "pulizia" dei servizi
sarebbe meglio farla in mezzo alla strada
però, oltre il bisgono fisiologico, c'è proprio la necessità di fare due passi

altro che scendere col sedere quadro poi!!!!!

ah....la pupa, al viaggio di ritorno, quasi vicino a casa ci dice
"mamma male"
"male dove?"
"culu!"

perfettamente chiaro il concetto!









Nessun commento:

Posta un commento